Concordia

10082009-fab_1571_copertinaDopo una settimana di trekking sulle infinite morene del ghiacciaio Baltoro, arriviamo allo splendido anfiteatro di Concordia a quota 4650 metri, uno dei luoghi più spettacolari della catena del Karakorum, circondato da alcune delle montagne più alte della Terra, tra le quali il K2, il Broad Peak, i Gasherbrum e la catena dei Masherbrum. Concordia, una delle piazze glaciali più grandi del mondo, è formata dalla confluenza dei ghiacciai Baltoro e Godwin Austen, e dai numerosi ghiacciai affluenti che scendono dai versanti del Broad Peak e del Gasherbrum 4.

Qui, come le prime spedizioni italiane del 1909 e del 1929, allestiamo il nostro Campo Base e ringraziamo i nostri 60 portatori che sono liberi di tornare ad Askole. Da subito iniziamo le attività di studio e di ricerca dei punti fotografici storici, integrati dai sopralluoghi necessari per poter valutare le difficoltà tecniche della salita, e per segnare le esili tracce che seguiremo di notte, durante le ascese che effettueremo per raggiungere le vette in tempo per sfruttare le ore di luce migliore.

[nggallery id=11]

Un commento su “Concordia

  1. bello questo report che ci parla dei ghiacciai,
    ma anche dei portatori che se ne vanno…!

    per non parlare delle foto che ci fanno conoscere
    più da vicino i protagonisti dell’avventura
    e ci fanno fare…”tana” nel privato
    mentre si cucina e si gioca!!

    Grandiii, graziee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi