Blog
  • lug
    06
    2018
    La geologia del Monte Everest

    Le rocce della cima più alta del mondo ci raccontano la storia dell’origine della catena himalayana (in qualche modo simile a quella alpina) che nasce dalla collisione della placca indiana con quella euroasiatica, avvenuta circa 55 milioni di anni fa. Oggi la placca indiana si muove verso nord a una velocità di alcuni cm/anno, infilandosi

  • giu
    28
    2018
    Cambiamenti climatici dal tetto del mondo

    La prima parte della spedizione è terminata e siamo nuovamente a Kathmandu, ora dobbiamo capire se il consolato cinese ci concederà o meno il visto per entrare in Tibet. La mattina seguente al nostro arrivo abbiamo un appuntamento presso il consolato cinese per un colloquio e a riceverci è il console in persona. Il colloquio

  • giu
    04
    2018
    Discesa al Jannu, un’enorme trasformazione del paesaggio

    Suona la sveglia a un orario accettabile, dopo le fatiche in alta quota del giorno precedente ci permettiamo di alzarci alle 7:00. Esco dal sacco a pelo scrollando via la brina ghiacciata che si è formata dalla condensa del mio respiro e apro la lampo della mia piccola tenda. Di fronte a me le vette

  • mag
    31
    2018
    La geologia dell’area del Kangchenjunga

    Lungo i corsi d’acqua che incontriamo risalendo la valle del fiume Ghunsa Khola si osservano i tipi di rocce provenienti dalle aree più a monte, e quelle più rappresentate sono quelle metamorfiche, infatti siamo nella zona che i geologi chiamano “The Higher Himalaya” (nella quale sono comprese le più alte cime della terra) costituita da rocce di questo tipo e in misura minore da graniti (rocce ignee).

  • mag
    16
    2018
    Arriviamo al Kangchenjunga, la terza montagna più alta del mondo

      La spedizione prosegue a ritmo serrato. Nei giorni passati abbiamo risalito la valle del fiume Ghunsa verso il campo base della terza montagna più alta del mondo, il Kangchenjunga. I paesaggi himalayani in cui ci siamo immersi sono così belli da togliere il fiato e le emozioni provate ci hanno aiutato a superare la

  • mag
    02
    2018
    Nella giungla nepalese

    Dopo aver fatto gli ultimi acquisti a Kathmandu nella mitica libreria Pilgrim il 22 aprile voliamo con un aereo di linea a Badrapur una piccola cittadina del Nepal orientale dove ci aspetta la nostra guida Prem.

  • apr
    22
    2018
    Finalmente partiti per l’Himalaya

    Due giorni fa, il 20 aprile, siamo finalmente partiti con un volo per Nuova Delhi dall’aeroporto di Fiumicino.  Sull’aereo sono stati imbarcati oltre 250 chili di materiale, attrezzature fotografiche, scientifiche e il necessario per la lunga spedizione. Nel bagaglio non potevano mancare 3 litri di ottimo olio l’oliva, abbondante parmigiano, tanto caffè, l’inseparabile moka e un paio

  • gen
    24
    2018
    Nuovamente a Londra

    Si è molto eccitante ed emozionante questo lavoro di ricerca…ma anche molto faticoso e complicato riconoscere i luoghi geografici in un’area così vasta come la zona dell’Everest, la montagna più alta del mondo. Devo incrociare una mole di dati non indifferenti, dalle fotografie storiche devo riconoscere i ghiacciai, le valli, i versanti delle montagne e

  • dic
    05
    2017
    La ricerca iconografica continua

    Tornato da Londra il mio viaggio per la ricerca iconografica e nuove partnership per la prossima spedizione “On the trail of the glaciers – Himalaya 2018” continua nel nord Italia. Bergamo, Milano e poi Parma per incontrare il giornalista Marcello Rossi che parteciperà alla spedizione. Ieri giornata frenetica ma molto proficua. A Torino ho conosciuto

  • nov
    30
    2017
    Stanco ma felice!

    Ho passato due intere giornate a selezionare le 1657 stampe fotografiche delle spedizioni di George Mallory all’Everest del 1921 e 1922 alla Royal Geographical Society, ho interpretato altrettante didascalie, riconosciuto le montagne e i ghiacciai ritratti nelle foto sulle mappe storiche paragonandole alle immagine da satellite di Google Earth…. un lavoro lungo, meticoloso, faticoso e

  • nov
    29
    2017
    Fotografie mitiche alla Royal Geographical Society di Londra

    Oggi ho visto fotografie mitiche che hanno fatto non solo la storia dell’alpinismo ma anche dell’esplorazione e della geografia. Ho iniziato il lungo lavoro di selezione e di riconoscimento geografico dell’enorme archivio prodotto dalle spedizioni britanniche all’Everest. Non mi basteranno mai 3 giorni, devo studiare e selezionare oltre 15.000 stampe verificando le didascalie scritte a

  • giu
    23
    2016
    Attività scientifiche sul ghiacciaio Exploradores

    Il 18 marzo, partiamo da El Calafate (Argentina) per raggiungere il team di ingegneri e geologi a Balmaceda in Cile per poi proseguire il giorno seguente con le jeep verso la località da cui raggiungeremo il ghiacciaio Exploradores per poter svolgere le attività scientifiche di monitoraggio.

Condividi